X hits on this document

Word document

Figure di parola e di pensiero - page 44 / 50

139 views

0 shares

0 downloads

0 comments

44 / 50

il divino del pian silenzio verde (G. Carducci, Il bove, v 14) A seconda di come si analizzi questo verso, vi si possono trovare varie figure retoriche: Anastrofe: la posizione naturale delle parole, che dovrebbe essere "il divino silenzio del piano verde", viene sconvolta facendo precedere "del pian" a "silenzio"; Iperbato: c'è un doppio iperbato: "del pian" viene interposto tra divino e silenzio; "silenzio" tra pian e verde; Ipallage: l'aggettivo "verde" viene attribuito a silenzio invece che a pian; Sìnchisi: "mescolanza come turbamento dell'ordine abituale delle parole, ed è prodotta dalle ripetute combinazioni di anastrofi e iperbati in uno o più enunciati complessi" (Bice Mortara Garavelli): divino silenzio / piano verde; Sinestesia: associando le sensazioni della sfera uditiva e quelle visive, il poeta crea una splendida immagine, ricca di luce, pace e silenzio in tono con tutto il sonetto.

Va l'Asia tutta e va l'Europa in guerra: (T. Tasso, Gerusalemme liberata, XVI, st. 32, 2) Ripetizione: va, va Polisindeto: ... e ... Sineddoche: Asia, Europa Iperbole: tutta

(ahi! tanto amò la non amante amata) (T. Tasso, Gerusalemme liberata, II, 200) Epifonema: tanto amò la non amante amata Antitesi: non amante/amata Figura etimologica: amante/amata Poliptoto: amò/amante/amata Allitterazione: a - n - m –t

Document info
Document views139
Page views139
Page last viewedMon Dec 05 17:21:03 UTC 2016
Pages50
Paragraphs254
Words9041

Comments