X hits on this document

Word document

Figure di parola e di pensiero - page 9 / 50

148 views

0 shares

0 downloads

0 comments

9 / 50

Questo che a notte balugina nella calotta del mio pensiero...                                    (la testa) (E. Montale, Piccolo testamento, vv 1-2)

Iperbole

Consiste nell'esagerare o ridurre, oltre i limiti normali, la qualità di una persona, animale, cosa o un'idea.

- O frati, - dissi, - che per centomila perigli siete giunti all'occidente; a questa tanto picciola vigilia de' nostri sensi ch'è del rimanente, non vogliate negar l'esperienza, diretro al sol, del mondo sanza gente... - (Dante, Inferno, C. XXVI, vv 112-117) Erano i capei d'oro a l'aura sparsi che 'n mille dolci nodi gli avolgea, e 'l vago lume oltra misura ardea di quei begli occhi ch'or ne son sì scarsi;... (F. Petrarca, Canzoniere, XC, vv 1-4) Parve ch'a tal domanda si cangiassi la maga in viso, e fe' degli occhi rivi,... (L. Ariosto, Orlando furioso, c. III, vv  485-486) Gli occhi tuoi pagheran (se in vita resti) di quel sangue ogni stilla un mar di pianto. (T. Tasso, Gerusalemme liberata, c. XII, vv. 467-468) Ma sedendo e mirando, interminati spazi di là da quella, e sovrumani silenzi, e profondissima quiete io nel pensier mi fingo;... (G. Leopardi, L'infinito, vv  4-7) Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino. (E. Montale, Xenia II, 5, vv. 1-2) Come sei più lontana della luna, ora che sale il giorno e sulle pietre batte il piede dei cavalli!

Document info
Document views148
Page views148
Page last viewedThu Dec 08 08:48:49 UTC 2016
Pages50
Paragraphs254
Words9041

Comments