X hits on this document

Word document

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 4 dicembre 2009 , n. 207 - page 3 / 9

26 views

0 shares

0 downloads

0 comments

3 / 9

         regioni ed enti  locali,  per  la  riforma  della  Pubblica

         amministrazione e per la semplificazione amministrativa» e'

         stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 17 marzo 1997, n.

         63, S.O.:

             - Si riporta l'art. 10, comma 3, della legge 23  agosto

         1988, n. 400 recante «Disciplina dell'attivita' di  Governo

         e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei  Ministri»

         pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 12 settembre  1988,

         n. 214, S.O, come modificato, da ultimo  dall'art.  12  del

         decreto-legge   12   giugno   2001,   n.    217,    recante

         «Modificazioni al decreto legislativo 30  luglio  1999,  n.

         300, nonche' alla legge 23 agosto 1988, n. 400, in  materia

         di organizzazione del Governo»  pubblicato  nella  Gazzetta

         Ufficiale del  12  giugno  2001,  n.  134,  convertito  con

         modificazioni, dalla legge 3 agosto 2001, n. 317 pubblicata

         nella Gazzetta Ufficiale del 6 agosto 2001, n. 181:

             «3. I sottosegretari di Stato coadiuvano il Ministro ed

         esercitano  i  compiti  ad  essi   delegati   con   decreto

         ministeriale pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale.  Fermi

         restando  la  responsabilita'  politica  e  i   poteri   di

         indirizzo politico dei Ministri ai sensi dell'art. 95 della

         Costituzione, a  non  piu'  di  dieci  Sottosegretari  puo'

         essere attribuito il titolo di vice Ministro,  se  ad  essi

         sono conferite deleghe  relative  ad  aree  o  progetti  di

         competenza di una o piu' strutture dipartimentali ovvero di

         piu' direzioni generali. In tale caso la delega,  conferita

         dal Ministro competente, e'  approvata  dal  Consiglio  dei

         Ministri, su proposta  del  Presidente  del  Consiglio  dei

         Ministri.».

             -  Il  decreto  legislativo  30  luglio  1999,  n.  286

         (Riordino e potenziamento dei  meccanismi  e  strumenti  di

         monitoraggio e valutazione dei costi, dei rendimenti e  dei

         risultati  dell'attivita'  svolta   dalle   amministrazioni

         pubbliche, a norma dell'art. 11 della legge 15 marzo  1997,

         n. 59) e' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del  18

         agosto 1999, n. 193.

             -  Si  riporta  il  testo  dell'art.  7   del   decreto

         legislativo 30  luglio  1999,  n.  300,  recante:  «Riforma

         dell'organizzazione del Governo, a norma dell'art. 11 della

         legge 15 marzo  1997,  n.  59»  pubblicato  nella  Gazzetta

         Ufficiale del 30 agosto 1999, n. 203, S.O.:

             «Art.  7  (Uffici  di  diretta  collaborazione  con  il

         Ministro). - 1.  La  costituzione  e  la  disciplina  degli

         uffici  di  diretta  collaborazione   del   Ministro,   per

         l'esercizio  delle  funzioni  ad  esso   attribuite   dagli

         articoli 3 e 14 del decreto legislativo 3 febbraio 1993, n.

         29,   e   successive   modificazioni    ed    integrazioni,

         l'assegnazione di personale a tali  uffici  e  il  relativo

         trattamento  economico,  il   riordino   delle   segreterie

         particolari dei  Sottosegretari  di  Stato,  sono  regolati

         dall'art. 14, comma 2, del decreto legislativo  3  febbraio

         1993, n. 29.

             2. I regolamenti di cui al suddetto art. 14,  comma  2,

         del  decreto  legislativo  3  febbraio  1993,  n.  29,   si

         attengono, tra l'altro,  ai  seguenti  principi  e  criteri

         direttivi:

               a) attribuzione dei compiti di diretta collaborazione

         secondo criteri  che  consentano  l'efficace  e  funzionale

         svolgimento dei compiti di definizione degli obiettivi,  di

         elaborazione delle politiche  pubbliche  e  di  valutazione

         della relativa attuazione e  delle  connesse  attivita'  di

         comunicazione, nel rispetto del  principio  di  distinzione

         tra funzioni di indirizzo e compiti di gestione;

Document info
Document views26
Page views26
Page last viewedFri Dec 09 02:47:10 UTC 2016
Pages9
Paragraphs517
Words3900

Comments