X hits on this document

Word document

Comunicato Ufficiale N° 34 del 16/01/2002 - page 27 / 54

299 views

0 shares

0 downloads

0 comments

27 / 54

FERLAZZO DAVIDE (Vulcano)

Ammonizione (I infr)

PULVIRENTI FABIO (Accadem.Sport.Biancavilla)

CIANCIOLO MASSIMILIANO (Alesa)

GIARRIZZO TINDARO (Alesa)

PAGANO UGO (Bastione)

ALBERTO MARCO (Folgore)

RAFFAELE ADDAMO CONO ROSARIO (Futura)

D ARRIGO GIUSEPPE (Gescal)

BRUNETTO ANTONIO (Graniti)

LONGO ANGELO MARCELLO (Graniti)

GARUFI DAVIDE (Limina)

GURRIERI CARMELO (Or.Sa.)

LA SPADA PIERO (Or.Sa. P.G.)

PAPPALARDO ALFIO (Paradiso)

VECCHIO VERDERAME MATTEO (Pro Pietrina)

CAZIERO SALVATORE (Quartiere Tiche)

COPPOLINO ALDO (Rodi Milici)

VINCI NICOLA (S.Pietro)

PLATANIA LUCA (Sporting Club Acicastello)

ARTINO DARIO (Torrenovese)

BRANCATELLI MASSIMO ENRICO (Torrenovese)

CACICI FRANCESCO (Trinacria)

BIANCA MAURIZIO (Valverde)

LANZA CARLO (Vulcano)

--- GARE DEL 13/ 1/2002 ---

Gare non disputate o sospese

Gara SARACENO - CORLEONE del 13/ 1/2002

2-2; Proforma dal 42' del s.t.

Esaminati gli atti ufficiali, dagli stessi si rileva che:

Al 42' del s.t., a seguito di un provvedimento disciplinare adottato dall'arbitro, il calciatore Galifi Giancarlo (Saraceno) assumeva contegno offensivo e minaccioso nei confronti dello stesso;

Il direttore di gara, "a tutela della propria incolumità", non sanzionava il Galifi e decideva di proseguire proforma la gara stessa;

Si ritiene non condivisibile la decisione dell'arbitro;

Infatti, dall'esame degli atti, si rileva non emergere alcuna situazione ostativa alla assunzione del provvedimento disciplinare a carico del Galifi e, conseguentemente, alla regolare prosecuzione della gara;

Dato atto che tutti i provvedimenti disciplinari sono pubblicati in altra parte del presente C.U.;

Si delibera:

Di annullare la gara in epigrafe, ordinandone la ripetizione;

Di rimettere gli atti al C.R.A. Sicilia per quanto di competenza in ordine all'operato dell'arbitro.

Gara S.MARIA DI LICODIA - BRONTE STUDIO CLUB del 13/ 1/2002

0-2; Sospesa al 37' del s.t..

Esaminati gli atti ufficiali, dagli stessi si rileva, tra l'altro, che:

Al 25' del s.t., sostenitori della Società S.Maria Licodia si rendevano colpevoli di gravi intemperanze nei confronti di un A.A. e di un tentativo di invasione di campo a seguito del quale la gara veniva sospesa per una decina di minuti; alla ripresa, i suddetti continuavano nel loro comportamento lanciando, tra l'altro, un petardo che, esplodendo alle spalle di un calciatore della Società Bronte, ne provocava il temporaneo stordimento

34.1098

A tal punto l'arbitro, visto il proseguire di un fitto lancio di oggetti, a tutela sia degli stessi ufficiali di gara che dei calciatori della Società Bronte, decideva di sospendere definitivamente la gara; dopo tale decisione i sostenitori della Società S.Maria Licodia davano luogo ad una invasione di campo che non aveva gravi conseguenze grazie al prodigarsi dei tesserati della Società locale;

Condivisa la decisione dell'arbitro di sospendere la gara;

Sancita la responsabilita' della Societa' S.Maria Licodia in ordine a quanto ascrivibile ai propri sostenitori;

Visto l'art.12, punto 1 del C.G.S.;

Si delibera:

Di infliggere alla Societa' S.Maria Licodia la punizione sportiva della perdita della gara per 0-2 e l'ammenda di 410 Euro, con diffida.

Document info
Document views299
Page views355
Page last viewedWed Dec 07 12:50:54 UTC 2016
Pages54
Paragraphs3203
Words18399

Comments