X hits on this document

186 views

0 shares

2 downloads

0 comments

4 / 29

Quel vino puro che t'offre la Chiesa forma la gioia dei nostri bei colli:

accettalo Signore, e benedici. Rit.

Gioie e dolori, fatiche e speranze nel sacro calice noi deponiamo:

accettali, Signore, e benedici. Rit.

Guarda questa offerta

Guarda questa offerta, guarda noi, Signor.

Tutto noi t'offriamo per unirci a Te.

Rit. Nella tua Messa la nostra Messa; nella tua vita, la nostra vita.

Nella tua Messa la nostra Messa; nella tua vita, la nostra vita. (x2)

Che possiamo offrirti, nostro Creator?

Ecco il nostro niente, prendilo, Signor. Rit.

Le mani alzate

Rit. Le mani alzate verso te, Signor, per offrirti il mondo,

le mani alzate verso te, Signor. gioia è in me nel profondo.

Guardaci tu Signore siamo tuoi, piccoli siam davanti a te

come ruscelli siamo d'acqua limpida, semplici e puri dinanzi a te. Rit.

Guardaci tu Signore siamo tuoi, sei via, vita e verità,

se ci terrai la mano nella mano, il cuore più non temerà. Rit.

Formaci tu Signore siamo tuoi, nulla noi siamo senza te,

fragili tralci uniti alla tua vita fecondi solo uniti a te. Rit.

Riempici tu Signore siamo tuoi, donaci tu il Consolator,

vivremo in te Signore della tua gioia, daremo gioia al mondo inter. Rit.

Nella Chiesa del Signore

Rit. Nella Chiesa del Signore tutti gli uomini verranno,

se, bussando alla sua porta, solo amore troveranno.

Quando Pietro, gli Apostoli e i fedeli vivevano la vera comunione,

mettevano in comune i loro beni e non v'era fra loro distinzione. Rit.

E nessuno soffriva umiliazione, ma secondo il bisogno di ciascuno

compivano una giusta divisione perché non fosse povero nessuno. Rit.

Spezzando il pane nelle loro case, esempio davan di fraternità,

lodando insieme Dio per queste cose, godendo stima per tutta la città. Rit.

E noi che ci sentiamo Chiesa viva desideriamo con ardente impegno

riprendere la strada primitiva  secondo l'evangelico disegno. Rit.

Se qualcuno ha dei beni

Rit. Se qualcuno ha dei beni in questo mondo e chiudesse il cuore agli altri nel dolor, come potrebbe la carità di Dio rimanere in lui?

Insegnaci Signore a mettere la nostra vita a servizio di tutto il mondo. Rit.

Il pane e il vino che noi presentiamo siano il segno dell'unione tra noi. Rit.

Signore santifica questi umili doni e concedi la pienezza della tua grazia. Rit.

Benedici questa vita

Volgi gli occhi su di noi  e guarda queste mani, indurite dal lavoro  ma alza te verso Te. Volgi gli occhi su di noi e guarda i nostri volti, queste rughe di dolore  che continuano ad amare.

Rit. Benedici questa vita che ti offriamo in unione al sacrificio di Gesù.

Benedici questa vita che ti offriamo in unione al sacrificio di Gesù.

Volgi gli occhi su di noi  e guarda i nostri cuori, sempre inquieti nel domani  ma continuano a sperare. Volgi gli occhi su di noi e prendici per mano, guida tutti i nostri passi sul sentiero della vita. Rit.

Vieni qui Gesù

Vieni qui, Gesù! / Vieni in mezzo a noi

e spezza ancora il pane / come facesti un dì!

Vieni, tu che piangi / vieni accanto a noi:i

l pane è sulla mensa, / manchi solo tu.

Vieni tu che hai fame, vieni accanto a noi:

insieme spezzeremo il pane del Signor.

1

Document info
Document views186
Page views204
Page last viewedSun Dec 11 00:38:06 UTC 2016
Pages29
Paragraphs1444
Words15388

Comments