X hits on this document

103 views

0 shares

0 downloads

0 comments

32 / 43

DIREZIONE DIDATTICA STATALE - LUCCA II° CIRCOLO

SCUOLA DELL’INFANZIA di Sorbano

A.S. 2007/08

PROGETTO: Welcome ( Benvenuti)

ANALISI DELLA SITUAZIONE

(breve motivazione del progetto)

L’insegnamento di una lingua straniera rappresenta una importante opportunità educativa in vista di un arricchimento globale della personalità dei bambini, delle loro capacità espressivo-creative e della socializzazione. Inoltre, questa è considerata l’età ideale per l’apprendimento di una seconda lingua dato che i bambini oltre ad avere una forte discriminazione acustica ed una maggiore plasticità cerebrale che permette di sfruttare appieno le loro potenzialità, mostrano anche un grande desiderio di fare nuove esperienze senza la paura di essere giudicati in caso di errore.

OBIETTIVI GENERALI

Gli obiettivi principali per quanto concerne l’apprendimento della L2, nella scuola dell’infanzia, sono innanzi tutto socio-affettivi, poi cognitivi e linguistici e consistono soprattutto nel sensibilizzare e motivare all’acquisizione del secondo codice linguistico, attraverso attività che coniugano divertimento, fantasia, gioco e comunicazione.

OBIETTIVI SPECIFICI

-

Conoscere forme di saluto e di presentazione della L2

-

Identificare oggetti

-

Eseguire semplici comandi e istruzioni

-

Identificare i colori

-

Distinguere i colori attraverso l’associazione iconico-verbale

-

Identificare  animali e  luoghi di appartenenza  

-

Contare fino ad un numero dato

-

Confrontare quantità numeriche

-

Mettere in relazione numeri e quantità attraverso l’associazione iconico-verbale

-

Identificare giocattoli di uso comune

-

Usare la lingua come ulteriore strumento di comunicazione

AZIONI PREVALENTI

Molta attenzione sarà prestata alla lingua colloquiale, incoraggiando i bambini a cimentarsi nell’uso della lingua orale, considerandola un ulteriore strumento comunicativo in ogni sua forma.

Canzoni, filastrocche, rime, girotondi, ascoltati e riprodotti nella lingua originale, saranno presenti in ogni attività proposta.

Le proposte canore, atte a stimolare interesse e  attenzione, richiedono il coinvolgimento attivo del bambino che si scoprirà capace di trasformare in mezzo comunicativo il nuovo linguaggio.

Il risultato del “funny english” sarà un apprendimento significativo quanto divertente.

Document info
Document views103
Page views103
Page last viewedMon Dec 05 14:50:34 UTC 2016
Pages43
Paragraphs1834
Words10049

Comments