X hits on this document

Word document

LexUriServ.do?uri=COM:2004:0391:FIN:IT:DOC - page 173 / 214

662 views

0 shares

0 downloads

0 comments

173 / 214

ALLEGATO II Giustificativi atti a stabilire l’attendibilità dei motivi d’ingresso

1. I giustificativi previsti all’articolo 5, paragrafo 2, sono i seguenti:

a) in caso di viaggi d'affari:

l'invito da parte di un imprenditore o di un'autorità a incontri o a manifestazioni di carattere commerciale, industriale o di servizio;

altre pezze d'appoggio dalle quali risulta chiaramente che si tratta di rapporti d'affari o di servizio;

il biglietto d'ingresso per fiere e congressi.

b) in caso di viaggi per motivi di studio o di formazione:

il certificato d'iscrizione, rilasciato da un istituto scolastico al fine di partecipare a seminari teorici e pratici di formazione e di perfezionamento;

il tesserino studenti e i certificati relativi ai corsi seguiti.

c) in caso di viaggi turistici o privati:

un invito dell'ospitante;

una pezza d'appoggio relativa alla struttura che fornisce alloggio;

la conferma della prenotazione dell'organizzatore di un giro turistico;

il biglietto del viaggio di ritorno o biglietto per il giro turistico.

d) per i beneficiari del regime del traffico di frontiera locale:

un certificato attestante la residenza nella zona di frontiera, se ciò non è specificato nel documento di viaggio;

qualunque documento atto a giustificare l’attraversamento frequente della frontiera ai fini del piccolo traffico di frontiera, quali certificati o attestati che dimostrino legami familiari, documenti che certifichino la proprietà di un bene oltre la frontiera, ecc.

e) in caso di viaggi per altri motivi:

gli inviti, le prenotazioni o i programmi;

le conferme di partecipazione, i biglietti d'ingresso o le ricevute, ecc.,

per manifestazioni politiche, scientifiche, culturali, sportive o religiose, dando informazioni il più possibile dettagliate, per esempio il nome dell'ente che ha trasmesso l'invito o la durata del soggiorno.

2. La presunzione di disponibilità dei mezzi in quantità necessaria, quale prevista dall’articolo 5, paragrafi 1 e 3, si basa, ad esempio, sul possesso di contanti, assegni di viaggiatori ("traveller's cheque"), carte di credito e dichiarazioni di avallo. I documenti che attestano la presa in carico del cittadino di paesi terzi da parte di una persona legalmente residente nello Stato membro di destinazione possono altresì costituire una prova della sufficienza dei mezzi di sussistenza.

3. Se l’assicurazione per il viaggio prevista all’articolo 5, paragrafo 1, lettera c), non è richiesta ai sensi della parte V, punto 1.4, secondo comma, terzo trattino, delle Istruzioni

IT173IT

Document info
Document views662
Page views662
Page last viewedSun Dec 11 02:59:30 UTC 2016
Pages214
Paragraphs4808
Words45355

Comments