X hits on this document

Word document

LexUriServ.do?uri=COM:2004:0391:FIN:IT:DOC - page 190 / 214

494 views

0 shares

0 downloads

0 comments

190 / 214

ALLEGATO VII Modalità dell’apposizione dei timbri

1. All'atto del primo ingresso, il timbro deve essere apposto, se possibile, in modo tale da coprire il bordo del visto senza alterare l'intelligibilità delle diciture del visto né le sicurezze visibili della vignetta visto. Qualora sia necessario apporre più timbri (ad esempio, nel caso di un visto per più ingressi), questi dovranno trovarsi sulla pagina opposta a quella sulla quale figura il visto.

Se tale pagina non è utilizzabile, il timbro sarà apposto sulla pagina seguente.

2. Per la verifica d'ingresso e di uscita sono usati timbri di forma diversa (rettangolare per l'ingresso, rettangolare con gli angoli arrotondati per l'uscita). Tali timbri contengono la o le lettere che identificano lo Stato, l'indicazione del posto di frontiera, la data, il numero d'ordine, nonché un pittogramma per indicare il tipo di frontiera attraversata (terrestre, marittima o aerea).

I timbri presentano altresì un codice di sicurezza a due cifre, modificato ad intervalli regolari non superiori ad un mese.

3. Gli Stati membri devono assicurarsi che i punti di contatto nazionali responsabili dello scambio d’informazioni sui codici di sicurezza dei timbri all’ingresso e all’uscita utilizzati ai valichi di frontiera beneficino di un accesso immediato alle informazioni relative ai timbri comuni d’ingresso e di uscita utilizzati alla frontiera esterna dello Stato membro interessato, e, in particolare, alle informazioni relative all’indicazione:

del valico di frontiera che utilizzerà un determinato tipo di timbro;

dell’identità dell’agente incaricato del controllo di frontiera che apporrà un timbro in un determinato momento;

del codice di sicurezza di cui è provvisto ciascun timbro in un determinato momento.

Le domande d’informazioni relative ai timbri comuni di ingresso e di uscita sono presentate attraverso i summenzionati punti di contatto nazionali.

I punti di contatto nazionali sono inoltre incaricati di trasmettere immediatamente agli altri punti di contatto e al Segreteria generale del Consiglio e alla Commissione le informazioni concernenti i timbri smarriti o rubati.

IT190IT

Document info
Document views494
Page views494
Page last viewedFri Oct 28 23:47:24 UTC 2016
Pages214
Paragraphs4808
Words45355

Comments