X hits on this document

Word document

LexUriServ.do?uri=COM:2004:0391:FIN:IT:DOC - page 36 / 214

505 views

0 shares

0 downloads

0 comments

36 / 214

L’articolo precisa che, in caso di ripristino dei controlli alle frontiere interne, si applicano le disposizioni pertinenti relative al controllo alla frontiera, quali definite al titolo II del presente regolamento.

Articolo 26

Come previsto dal testo attuale dell’acquis Schengen, lo Stato membro interessato trasmette una relazione sull’applicazione della sua decisione di ripristinare i controlli alle frontiere interne. Tenuto conto del quadro istituzionale dell’Unione europea, sono stati aggiunti, quali destinatari della relazione, la Commissione e il Parlamento europeo.

Articolo 27

Tale articolo prevede un obbligo di dare pubblicità a misure che ripristinano i controlli alle frontiere interne, salvo nel caso in cui tale informazione debba restare riservata, in particolare per motivi connessi alla sicurezza interna e all’ordine pubblico.

Articolo 28

Questo articolo garantisce che i motivi addotti da uno Stato membro al fine del ripristino o della proroga dei controlli alle frontiere interne possano essere mantenuti riservati, allo scopo di non mettere in pericolo la sicurezza dello Stato membro che deve confrontarsi con una minaccia grave al suo ordine pubblico e alla sua sicurezza interna.

Titolo IV – Disposizioni finali

Articolo 29

L’articolo prevede che gli allegati da I a XII del presente regolamento siano modificati conformemente alla procedura di comitologia prevista all’articolo 30. Il ricorso alla procedura di comitologia è motivato dal fatto che si tratta di allegati contenenti misure di esecuzione di norme generali in materia di controllo delle frontiere esterne, quali stabilite nel titolo II del presente regolamento.

Articolo 30

Si tratta di un articolo standard relativo alla procedura di comitologia da seguire per l’adozione delle misure di esecuzione di questo regolamento, ai sensi della decisione 468/1999/CE. La procedura prevista è una procedura di regolamentazione, poiché prevede misure di portata generale, ai sensi dell’articolo 2 della suddetta decisione; si applicano gli articoli 5 e 7 della stessa decisione.

Il termine previsto al paragrafo 6 dell’articolo 5 della decisione 468/1999/CE, vale a dire il termine entro il quale il Consiglio dovrà statuire a maggioranza qualificata sulla proposta presentata dalla Commissione circa le misure da adottare quando le misure previste non sono conformi al parere del comitato, è stabilito in due mesi.

Articolo 31

Il presente articolo definisce l’ambito di applicazione territoriale del regolamento. Conformemente a quanto previsto dall’articolo 138 della convenzione di Schengen, che definisce l’ambito di applicazione delle disposizioni della convenzione, il paragrafo 1 precisa che il regolamento non si applica ai territori non europei della

IT36IT

Document info
Document views505
Page views505
Page last viewedSat Dec 03 01:06:56 UTC 2016
Pages214
Paragraphs4808
Words45355

Comments