X hits on this document

Word document

LexUriServ.do?uri=COM:2004:0391:FIN:IT:DOC - page 54 / 214

600 views

0 shares

0 downloads

0 comments

54 / 214

4.Le guardie di frontiera vigilano affinché un cittadino di paesi terzi oggetto di una decisione di rifiuto d'ingresso non penetri nel territorio dello Stato membro interessato o se ne allontani immediatamente, se vi è già entrato.

5.Le modalità di rifiuto figurano all’allegato VIII, parte A.

Capo III Risorse per il controllo alla frontiera e cooperazione tra Stati membri

Articolo 12 Risorse per il controllo alla frontiera

Gli Stati membri si impegnano a predisporre personale e mezzi appropriati ed in numero sufficiente per esercitare il controllo e la sorveglianza delle frontiere esterne, ai sensi degli articoli da 6 a 11, al fine di garantire un livello di controllo elevato alle loro frontiere esterne.

Articolo 13 Esecuzione delle misure di controllo

1.L'esecuzione di misure di controllo alle frontiere, ai sensi degli articoli da 6 a 11 del presente regolamento, incombe ai servizi degli Stati membri incaricati, conformemente al diritto nazionale, di compiti di guardia di frontiera.

Nell'adempimento di tali compiti, le guardie di frontiera sono investite delle competenze della polizia di frontiera e di competenze in materia di procedura penale attribuite loro dalla legge nazionale.

I servizi nazionali incaricati di compiti di guardia di frontiera devono essere costituiti da professionisti specializzati e debitamente formati.

2.L'esecuzione delle misure di controllo alle frontiere da parte delle guardie di frontiera è proporzionata agli obiettivi di tali misure.

3.L'elenco dei servizi nazionali incaricati di compiti di guardia di frontiera dal diritto nazionale di ciascun Stato membro figura all'allegato IX.

4.Ai fini di un'esecuzione efficace del controllo alle frontiere, gli Stati membri devono garantire una cooperazione stretta e permanente tra tutti i servizi nazionali incaricati di compiti di guardia di frontiera.

Articolo 14 Cooperazione tra gli Stati membri

1.Gli Stati membri si prestano assistenza e garantiscono tra loro una cooperazione stretta e permanente al fine di un'esecuzione efficace del controllo alle frontiere.

2.La cooperazione operativa tra Stati membri è gestita e coordinata dall'«Agenzia europea per la gestione della cooperazione operativa alle frontiere esterne degli Stati membri».

IT54IT

Document info
Document views600
Page views600
Page last viewedThu Dec 08 08:34:40 UTC 2016
Pages214
Paragraphs4808
Words45355

Comments