X hits on this document

Word document

LexUriServ.do?uri=COM:2004:0391:FIN:IT:DOC - page 57 / 214

663 views

0 shares

0 downloads

0 comments

57 / 214

grave per l’ordine pubblico, la salute pubblica o la sicurezza interna, conformemente alla procedura di cui all’articolo 21 o, in caso d’urgenza, conformemente alla procedura di cui all’articolo 22. L’estensione e la durata di tali controlli non devono eccedere quanto strettamente necessario per rispondere alla minaccia grave.

2.Quando le esigenze d’ordine pubblico o della sicurezza interna persistono al di là di trenta giorni, lo Stato membro può mantenere controlli di frontiera giustificati dalle stesse motivazioni indicate al paragrafo 1 e che tengano conto di eventuali nuovi elementi, per periodi rinnovabili non superiori a trenta giorni, conformemente alla procedura di cui all’articolo 23.

Articolo 21 Procedura ordinaria

1.Quando uno Stato membro intende ripristinare i controlli alle frontiere interne a norma dell’articolo 20, paragrafo 1, ne dà immediata comunicazione agli altri Stati membri e alla Commissione fornendo le informazioni seguenti:

a)i motivi della prevista decisione, precisando gli avvenimenti che costituiscono una minaccia grave per il suo ordine pubblico, la sicurezza interna o la salute pubblica;

b)l’estensione della prevista decisione, precisando le frontiere alle quali i controlli saranno ristabiliti;

c)la denominazione dei valichi di frontiera autorizzati;

d)la data e la durata della prevista decisione;

e)eventualmente, le misure che si chiede agli altri Stati membri di adottare.

2.A seguito della notifica dello Stato membro interessato, ed in vista della consultazione prevista al paragrafo 3, la Commissione emette un parere.

3.Le informazioni previste al paragrafo 1, nonché il parere di cui al paragrafo 2, sono oggetto di una consultazione tra lo Stato richiedente, gli altri Stati membri in seno al Consiglio e la Commissione in particolare al fine di organizzare, se necessario, ogni forma di cooperazione reciproca tra gli Stati membri ed esaminare la proporzionalità delle misure rispetto agli avvenimenti all’origine del ripristino dei controlli ed ai rischi per l’ordine pubblico, la sicurezza interna o la salute pubblica.

La consultazione di cui sopra dovrà avere luogo almeno quindici giorni prima della data prevista per la reintroduzione dei controlli.

4.I controlli possono essere ripristinati soltanto dopo la consultazione di cui al paragrafo 3.

Articolo 22 Procedura d’urgenza

1.Quando l’ordine pubblico, la sicurezza interna o la salute pubblica di uno Stato richiedono un’azione urgente, lo Stato membro interessato può ristabilire immediatamente i controlli alle frontiere interne.

IT57IT

Document info
Document views663
Page views663
Page last viewedSun Dec 11 04:17:39 UTC 2016
Pages214
Paragraphs4808
Words45355

Comments