X hits on this document

511 views

0 shares

0 downloads

0 comments

100 / 212

ha sempre svolto il ruolo di casalinga. E’ interessante constatare come tale bassa percentuale si mantenga limitata anche se rapportata al solo universo femminile, per cui tra le donne la quota di casalinghe è solamente del 18%. Infine, il 7% del campione è ancora occupato e quindi ricopre un ruolo attivo nel mercato del lavoro nonostante sia stata raggiunta l’età legale al pensionamento (tab.1).

Per quanto riguarda la distribuzione per genere, vediamo che le donne prevalgono tra i pensionati di reversibilità, invalidità e sociale, dove evidentemente la pensione di reversibilità pesa di più degli altri due tipi di pensione; sono minoritarie (17%) tra la popolazione anziana ancora attiva nel mercato del lavoro e sono poco meno della metà (42%) tra i titolari di pensione da lavoro.

Tab.1 Distribuzione del campione per condizione professionale

Sesso (V.%)

Frequenza

Sesso*

Percentuale sui casi*

M

F

Tot.

M

F

Occupato

83,3

16,7

100,0

18

11,5

2,4

7,0

Pensionato da lavoro

57,8

42,2

100,0

199

87,8

66,1

77,1

Pensionato di R./I./S.

30,8

69,2

100,0

52

12,2

28,3

20,2

Casalinga

0,0

100,0

100,0

23

-

18,1

8,9

Altro

-

-

-

0

0,0

0,0

0,0

*Il totale non è uguale al 100% perché erano consentite più risposte

Le casalinghe di oltre 65 anni sono donne che hanno dedicato la loro intera vita alla cura della famiglia e della casa e che, giunte alla fase matura della vita, è possibile che per qualche istante si voltino indietro a giudicare il loro passato anche alla luce degli attuali livelli di partecipazione femminile al mercato del lavoro. Abbiamo quindi chiesto loro se, essendo giovani oggi, ripercorrerebbero di nuovo lo stesso percorso o se preferirebbero invece immettersi nel mercato del lavoro. Le risposte hanno diviso in due il piccolo universo delle casalinghe ultrasessantacinquenni: una metà preferirebbe lavorare mentre l’altra metà afferma che farebbe nuovamente la casalinga.

D’altro canto le donne ultrasessantacinquenni residenti nella provincia di Prato, oggi pensionate da lavoro, presentano, per quanto riguarda gli anni passati della loro vita attiva, un alto tasso di partecipazione al lavoro. Nella nostra indagine le intervistate nel 66% dei casi risultano pensionate da lavoro.

Document info
Document views511
Page views511
Page last viewedWed Dec 07 19:21:02 UTC 2016
Pages212
Paragraphs5981
Words57406

Comments