X hits on this document

751 views

0 shares

0 downloads

0 comments

126 / 212

Al bar

10,7

24,4

17,6

18,2

0,0

In centri anziani

0,0

1,3

0,0

4,5

0,0

In attività religiose

7,1

8,8

5,9

4,5

0,0

Facendo volontariato

0,0

6,9

11,8

13,6

0,0

Altro

28,6

19,4

41,2

27,3

25,0

Non faccio niente

53,6

39,4

23,5

31,8

75,0

Totale

100,0

100,0

100,0

100,0

100,0

Come possiamo vedere, i più istruiti (diplomati e laureati) dedicano più tempo libero alla lettura e meno alla televisione rispetto agli altri anziani del campione. Anche gli hobbies occupano una parte importante per le persone con più alti livelli di istruzione così come le attività di volontariato.    

La televisione è una presenza importante nella vita dei nostri anziani e per questo motivo è opportuno soffermarsi un istante sull’argomento

La maggioranza del nostro campione trascorre davanti alla televisione dalle due alle tre ore quotidiane, mentre il 22% degli intervistati vi passa più di tre ore al giorno. La lunga esposizione alla televisione interessa più le donne (27%) degli uomini (18%). Soltanto una quota minoritaria, pari al 5% non guarda mai la televisione (tab.5).

Tab.5 Quantità di tempo trascorso davanti alla televisione

Sesso (V.%)

Totale

M

F

V.A.

%

Non guardo mai la TV

4,6

4,8

12

4,7

Meno di un’ora

26,0

18,3

57

22,2

Da due a tre ore

51,1

50,0

130

50,6

Più di tre ore

18,3

27,0

58

22,6

Totale

100,0

100,0

257

100,0

Mancanti

1

Totale generale

258

In generale gli anziani passano molto tempo di fronte alla televisione e in questo, come i bambini, corrono il rischio di incorrere, attraverso il teleabuso e la telefissazione106, nella teledipendenza, il cui effetto più evidente è quello di limitare o annullare le relazioni sociali con il mondo esterno e di approfondire il solco del proprio

106 G. Gamberoni, Ipnosi, Demetra, Firenze, 2002.

Document info
Document views751
Page views751
Page last viewedSun Jan 22 02:33:41 UTC 2017
Pages212
Paragraphs5981
Words57406

Comments