X hits on this document

558 views

0 shares

0 downloads

0 comments

142 / 212

comportamenti di spesa da “non ancora anziani”. Infatti rispetto ai precedenti anziani quelli attuali “hanno prodotto le loro storie di vita individuali e collettive all’interno di una storia generale in cui si è assistito a una progressiva espansione dei consumi e all’abbassamento della soglia di legittimità verso beni ritenuti, precedentemente, voluttuari e quindi non del tutto lecitamente desiderabili e consumabili”118. Inoltre, grazie ad una maggiore garanzia di continuità del reddito, una parte degli anziani risulta essere, nella sua veste di gruppo di consumatori, un obiettivo più concreto e affidabile di quanto possano esserlo i giovani.   

Il benessere economico del nostro campione e il livello del suo tenore di vita, al di là di un’individuazione precisa che ci può essere fornita dall’inquadramento del campione nelle varie fasce di reddito, sono elementi che traspaiono anche dall’analisi dei beni posseduti (tab.4).

Tab.4 Beni posseduti

Frequenza

Percentuale

sui casi*

Giardino

145

56,2

Riscaldamento

247

95,7

Lavatrice

255

98,8

Lavastoviglie

134

51,9

Televisore

254

98,4

Videoregistratore

143

55,4

Stereo

121

46,9

Telefono

255

98,8

Segreteria telefonica

31

12,0

Computer

53

20,5

Cellulare

138

53,5

*Il totale non è uguale a 100% perché erano consentite più risposte

Come vediamo, più della metà della popolazione anziana (56%) abita in case con giardino. Le abitazioni sono dotate di riscaldamento nella quasi totalità dei casi (96%), fatta eccezione per quegli anziani che ancora si avvalgono della stufa a legna per riscaldare l’ambiente domestico. Tra gli elettrodomestici, finalizzati a facilitare le mansioni di cura della casa, la lavatrice (99%) è di gran lunga molto più diffusa della lavastoviglie (52%). Il più limitato successo della lavastoviglie tra la popolazione femminile anziana, rispetto alle generazioni di donne più giovani, è un aspetto

118 S. Tramma, I nuovi anziani. Storia, memoria e formazione nell’Italia del grande cambiamento, Meltemi, Roma, 2003, pag. 80.

Document info
Document views558
Page views558
Page last viewedFri Dec 09 21:41:23 UTC 2016
Pages212
Paragraphs5981
Words57406

Comments