X hits on this document

453 views

0 shares

0 downloads

0 comments

167 / 212

I nostri intervistati ovviamente guardano la televisione ma tutti quanti hanno sviluppato un forte senso critico nei confronti dei suoi programmi e contenuti. Si cercano soprattutto i programmi di informazione, come i telegiornali o le trasmissioni di approfondimento; addirittura Pietro la usa quasi esclusivamente per guardare i suoi DVD di fantascienza e Ferruccio, che parla l’inglese, guarda i programmi stranieri grazie all’antenna parabolica. E naturalmente, per riempire la serata ma anche per rilassarsi e riposarsi in tranquillità, si guarda qualche film o si seguono le mini-serie (molto amate in particolar modo dalle donne).

In moltissime occasioni si prendono le distanze dal mezzo televisivo, soprattutto per il suo degrado culturale e per la sua mancanza di valori (“…unn è una televisione pulita, ora… che insegna, per conto mio. Un bambino non po’ vede’ la televisione… a tutte l’ore, tutto, perché c’è delle cose che… che ai bambini è impossibile farglieli vedere, ma anche per noi grandi, eh…”, Marina). Anche Vittorio, come tanti altri, critica la televisione per la sua scarsezza di contenuti: “Mah, eee… Gli spettacoli di varietà sono proprio… non hanno gente, sono pochissimi quelli che sanno intrattenere il pubblico, ma sono pochi. E’ gente che si vede che se non ne hanno di meglio è chiaro che mettono quelli lì, ma è roba che fanno ridere e che fanno pena, qualche volta fanno anche pena. Non è che io saprei far meglio, per carità. E quindi chiudo e leggo il giornale”.

Riccardo tuttavia riconosce anche il valore dell’informazione che si può ottenere grazie alla fruizione del mezzo televisivo: “mah, è uno strumento d’oggi e sicuramente ci porta l’informazione, ci porta… ci fa vedere delle cose che prima… lo sport, in particolare, ci sono collegamenti, tipo quelli in diretta, con… l’America, con… i paesi lontani; ma prima… se la vedesse… la vedesse anche la mi’ mamma, un ci crederebbe… per dire, eh! eh! Una volta, la mia zia eee… quando parlavano di anda’ sulla luna, dicea: “Sì, vanno sulla luna!”, eh! eh!, per dire”.

Il volontariato e l’associazionismo

Per quanto riguarda il volontariato, i nostri anziani sono molto attivi anche in questo settore; alcuni esempi ci sono offerti dalle attività di volontariato svolte da Dino, Anna, Tosca e Fausto. E’ ovvio che la possibilità di svolgere questo tipo di attività dipende

Document info
Document views453
Page views453
Page last viewedSun Dec 04 19:00:38 UTC 2016
Pages212
Paragraphs5981
Words57406

Comments