X hits on this document

435 views

0 shares

0 downloads

0 comments

20 / 212

risultano determinanti i meccanismi attraverso i quali la società in quanto tale attribuisce i gradi di importanza ai diversi ruoli e in qualche modo approva e non approva le modalità di appartenenza sociale9. Molto spesso questo tipo di invecchiamento è legato alla fine dell’età lavorativa, alla cessazione di un ruolo socialmente attivo e al riadattamento dell’individuo all’interno di una mutata realtà.

2.2 Quanti sono gli anziani in Italia

L’Italia, al primo gennaio 2003, conta una popolazione totale pari a 57.321.070 unità tra cui la popolazione anziana (gli individui di oltre 65 anni) equivale ad un ammontare di 10.901.149, il 19% della popolazione totale10. Le tendenze della transizione demografica fanno registrare una significativa femminilizzazione della vecchiaia. Tra gli ultrasessanticinquenni il 59% è composto da donne e tale percentuale tende a salire con il crescere dell’età senile.

La progressiva riduzione dei rischi di morte a tutte le età rende l’Italia uno dei paesi più longevi. La vita media dei maschi, al 1998, risulta essere pari a 75,5 anni, mentre per le donne questo valore aumenta e corrisponde a 81,8 anni. Le stime Istat per il 2002 mostrano come il trend di un continuo allungamento della vita sia crescente, portando la speranza di vita per i maschi a 77,0 anni e per le femmine a 82,9.

Nel 2003 si registra un ulteriore aumento del grado di invecchiamento della popolazione, mentre il numero medio di figli per donna non registra particolari cambiamenti - che comunque non vanno nella direzione di una diminuzione. Al primo gennaio 2003, l’indice di vecchiaia (il rapporto tra la popolazione di oltre 65 anni e quella con meno di 15 anni), pari a 133,8%, presenta un costante aumento rispetto agli anni precedenti. Notiamo infine che per il 2004 l’Istat stima un indice di vecchiaia ancora più elevato e pari al 135,5% (tab.2).

Tab.2 Indici di vecchiaia, numero medio di figli per donna e speranza di vita alla nascita in Italia dal 1998 al 2004, valori al 1° gennaio

9 R. Scortegagna, Invecchiare, IL Mulino, Bologna, 1999.

10 Istat, Demografia in cifre, www.demo.istat.it.

Document info
Document views435
Page views435
Page last viewedSun Dec 04 03:52:07 UTC 2016
Pages212
Paragraphs5981
Words57406

Comments