X hits on this document

566 views

0 shares

0 downloads

0 comments

22 / 212

Fonte: Istat

L’invecchiamento della popolazione si pone anche come un fenomeno differenziato geograficamente (graf.3). Se nell’Italia del Nord-ovest e in quella del Nord-est l’indice di vecchiaia è pari rispettivamente al 158,7% e al 155,9%, nell’Italia centrale è di poco superiore (159,1%), mentre nelle regioni meridionali si registra un valore significativamente inferiore e pari al 100,1%. Quest’ultimo aspetto è in larga parte spiegabile con i maggiori livelli di fecondità del Mezzogiorno (1,35 figli per donna contro la quota di 1,25 del Nord e 1,23 del Centro) e con la maggiore longevità che si registra nelle regioni centro-settentrionali.

Anche l’età media (tab.4) della popolazione è salita e si è passati dai 40,9 anni del 1998 ai 42,2 anni del 2003 (per il 2004 la stima è di 42,3). Nel Centro e nel Nord l’età media è superiore di circa un anno rispetto a quella che si registra a livello nazionale e nelle regioni dell’Italia meridionale risulta invece inferiore (39,7 anni).

Tab.4 Età media per ripartizione geografica, 1° gennaio 2003

Età media

Nord

43,6

Centro

43,5

Mezzogiorno

39,7

Italia

42,2

Fonte: Istat

Document info
Document views566
Page views566
Page last viewedSat Dec 10 05:51:06 UTC 2016
Pages212
Paragraphs5981
Words57406

Comments