X hits on this document

596 views

0 shares

0 downloads

0 comments

23 / 212

L’indice di dipendenza degli anziani, vale a dire il rapporto tra la popolazione anziana e quella compresa tra i 15 e i 64 anni, misura il peso della componente anziana, non più attiva nel mercato del lavoro, sulla popolazione attiva e quindi indica quanto questa dipendenza sia dovuta all’invecchiamento demografico. Nel giro di venti anni, dal 1980 (quando l’indice di dipendenza degli anziani era pari al 20,3%) al 2000, questo peso è andato via via aggravandosi aumentando di quasi sette punti percentuali. Al 2003 è pari al 28,5% e per il 2004 l’Istat stima un ulteriore aumento. Anche in questo caso, ovviamente, valgono le considerazioni relative alla distribuzione geografica (graf.4).

Graf.4 Indice di dipendenza degli anziani per aree territoriali, 1° gennaio 2003

Fonte: Istat

A differenza degli indici di vecchiaia e di dipendenza degli anziani, l’indice di dipendenza strutturale, vale a dire il rapporto complessivo tra la popolazione non attiva (0-14 anni e oltre i 65 anni) e quella in età attiva (15-64 anni), fa registrare un decremento, passando da circa il 55% del 1980 al 49,8% del 2003. Questa riduzione è spiegabile in quanto l’aumento delle classi senili viene controbilanciato dalla

Document info
Document views596
Page views596
Page last viewedSun Dec 11 01:11:29 UTC 2016
Pages212
Paragraphs5981
Words57406

Comments