X hits on this document

727 views

0 shares

0 downloads

0 comments

34 / 212

Fasce di età

Comuni

0-14

15-64

65-74

75-84

85 e oltre

Totale

%F/M+F

%F/M+F

%F/M+F

%F/M+F

%F/M+F

%F/M+F

Cantagallo

47,1

49,1

50,4

59,2

69,9

50,5

Carmignano

49,5

49,2

52,7

59,2

68,5

50,6

Montemurlo

48,5

49,5

50,5

56,9

71,8

50,2

Poggio a C.

48,7

50,0

53,9

59,1

74,4

51,3

Prato

48,9

50,0

54,5

60,4

71,2

51,5

Vaiano

49,2

49,3

53,8

57,9

71,9

51,1

Vernio

49,9

48,9

57,5

61,0

70,8

52,0

Provincia

48,9

49,8

54,1

60,0

71,2

51,3

Fonte: elaborazione su dati Istat

Passiamo adesso all’analisi della popolazione anziana a seconda dello stato civile. In generale, guardando a uomini e donne complessivamente considerati, la condizione coniugale è l’elemento che caratterizza la maggioranza della popolazione anziana (fig.9).

La vita matrimoniale interessa il 60% della popolazione totale ultrasessantacinquenne. Come vedremo meglio dalla tabella successiva, in cui si suddivide la composizione per stato civile anche a seconda delle classi di età, risulta coniugato il 78% degli individui tra i 65 e i 69 anni e la percentuale si mantiene elevata fino alla classe di età 80-84 anni. Da questa in poi diventa rilevante, con l’avanzare dell’età e quindi con l’aumentare della possibilità di perdere il partner, la condizione di vedovanza (la metà delle persone tra gli 80 e gli 84 anni e la quasi totalità delle persone che hanno più di 95 anni), che in generale interessa un terzo della popolazione con più di 65 anni.

Graf.9 Composizione percentuale per stato civile della popolazione in età 65 anni e oltre nella provincia di Prato, 1° gennaio 2003

Document info
Document views727
Page views727
Page last viewedSat Jan 21 08:59:05 UTC 2017
Pages212
Paragraphs5981
Words57406

Comments