X hits on this document

427 views

0 shares

0 downloads

0 comments

43 / 212

R.S.A. Casa Serena

38

34

4

-

-

-

R.S.A. Madonna del Rosario

72

62

10

-

-

-

R.S.A. S. Caterina

74

53

21

10

10

-

R.S.A. Villa Maria Assunta

24

15

9

6

4

2

R.S.A. Cardinal Benelli

14

12

2

-

-

-

R.S.A. Senior

67

67

-

17

17

-

R.S.A. Villa Amelia

5

5

-

-

-

Totale

369

312

57

45

41

4

Private

R.S.A. S. Caterina

33

-

33

-

-

-

R.S.A. Villa Maria Assunta

10

-

10

-

-

-

R.S.A. Cardinal Benelli

2

/

2

-

-

-

R.S.A. Villa Amelia

55

55

/

-

-

-

R.S.A. S.Maria della Pietà

37

14

23

-

-

-

R.S.A. Ofelia e Ugo Balestri

12

-

12

-

-

-

R.S.A. La Casa

10

10

-

-

-

-

Totale

159

79

80

-

-

-

Totale generale

666

524

142

73

69

-

Fonte: Azienda USL 4

(a) La R.S.A. Villa Filicaia ha cessato l’attività il 31/3/2004; i suoi posti residenziali e diurni non sono conteggiati nel totale

In totale i posti residenziali delle R.S.A. nella zona sociosanitaria pratese sono 666 e quelli diurni 73. Le R.S.A. a gestione diretta della Azienda USL 4 sono in totale quattro, dopo che nel marzo 2004 la R.S.A. Villa Filicaia ha cessato la propria attività. Totalmente mettono a disposizione 138 posti residenziali e 28 posti diurni per interventi di sollievo. A questi si aggiungono i posti offerti dalle dieci R.S.A. convenzionate che erogano servizi anche a beneficio di soggetti parzialmente autosufficienti. Il numero dei posti disponibili è di 369 residenziali e 45 diurni. Vi sono infine le strutture private che hanno posti di natura esclusivamente residenziale, la metà dei quali è riservata a soggetti parzialmente sufficienti.

Nel 2003 le domande di ricovero sono state 579, un numero in crescita rispetto a quelle avanzate nel 2001 (erano allora 526). Tra queste domande una piccola percentuale (poco più del 2%) ha riguardato il centro diurno sperimentale per malati di Alzheimer di Narnali.

Il servizio sperimentale Alzheimer è rivolto a persone che vivono in ambito familiare e che sono affette da demenza con gravi disturbi del comportamento. L’assistenza è rivolta anche alle famiglie, gravate dallo stress di care-giving. Con esse si vuole stabilire un contatto terapeutico-assistenziale che consenta di definire la temporaneità

Document info
Document views427
Page views427
Page last viewedSat Dec 03 10:46:16 UTC 2016
Pages212
Paragraphs5981
Words57406

Comments