X hits on this document

416 views

0 shares

0 downloads

0 comments

82 / 212

familiare dei genitori con i figli piccoli.

Con entrambi i genitori assorbiti dal lavoro, emerge la difficoltà di esprimersi dei bambini con il padre e la madre. La relazione fra nonno e nipote diventa quindi molto importante perché facilita la possibilità di espressione dei bambini. Ma i benefici sono evidenti anche per li anziani. I nonni sono interlocutori che spesso interagiscono raccontando eventi del passato modificati per facilitarne la comprensione ai piccoli. Il racconto di eventi passati diventa uno strumento per stimolare la funzione creativa degli anziani. L’interazione nonno-nipote diventa quindi un elemento utile per entrambi75.

Sempre più spesso inoltre “i nonni non hanno il bastone, né hanno storie da raccontare o mestieri da trasmettere. Oggi i nonni giocano a tennis, viaggiano, studiano, guidano l’automobile; ma al contrario dei genitori (i loro figli) non lavorano e hanno un diverso criterio di organizzare il proprio tempo e le proprie risorse”76. Perché la relazione tra nonno e nipote continui ad esistere occorre trovare modalità nuove che, se non possono ripristinare le immagini del passato, non devono comunque riprodurre un ruolo di nonno e di nonna troppo simile a quello dei genitori.

Uno dei motivi della “novità” degli attuali nonni è la possibilità, derivante dall’allungamento della vita media, che essi hanno di veder nascere i nipoti e di vederli anche crescere, cosicché si verifica una relazione prolungata tra due generazioni, sicuramente insolita rispetto ad un secolo fa. Data la maggiore longevità delle donne il ruolo della nonna si protrae per un periodo di tempo più lungo e ciò tende a connotare tale figura come centrale nelle relazioni tra le generazioni. Si configura oggi quella che può essere definita la “lunga famiglia estesa”77, cioè una famiglia in cui prevale la tendenza a prolungare la relazione tra genitori e figli adulti e ad estenderla oltre i confini del nucleo familiare di convivenza. Non si parla quindi di famiglia nucleare nella misura in cui esiste un intreccio di relazioni tra le famiglie giovani e le famiglie di origine e in cui i due nuclei familiari si trovano in una relazione dialettica di indipendenza e dipendenza. In questo modo la nuova famiglia che i figli adulti

75 M. Cesa-Bianchi, L’invecchiamento psichico, in Invechiare bene… anzi, molto bene!, articolo reperibile in www.benessere.com.

76 R. Scortegagna, Invecchiare, Il Mulino, Bologna, pag. 81.

77 Tale situazione riceve un riscontro empirico in due ricerche di grande interesse, Istat, Indagine Multiscopo sulla famiglia, Soggetti sociali e condizioni dell’infanzia, Istat, Roma, 1998 e E. Carrà Mittini (a cura di), Una  famiglia, tre famiglie. La famiglia giovane nella trama delle generazioni, Milano, Unicopoli, 1999.

Document info
Document views416
Page views416
Page last viewedSat Dec 03 00:54:39 UTC 2016
Pages212
Paragraphs5981
Words57406

Comments